Italia Nostra per l'Angelo di Vitavello

Ascoli Piceno 27 febbraio 2018


S.E. Mons. Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno
All. Avv. Guido Castelli, Sindaco di Ascoli Piceno
Al Chiar.mo Prof. Giuliano Volpe, Pres. Cons. Superiore Beni Culturali e Paesaggistici
Alla Dott.ssa Arch. Carla Di Francesco, Segretario Generale Mibact, Roma
All’arch. Carlo Birrozzi, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche
Ai Presidenti delle Provincie e ai Sindaci dell’Area del Terremoto del Centro Italia
Al Dott. Oreste Rutigliano, Presidente di Italia Nostra
Al Dott. Maurizio Sebastiani, Pres. Cons. Reg. Marche di Italia Nostra
Ai Cons. Nazionali di Italia Nostra
Alle Sezioni di Italia Nostra
Alle Associazioni Culturali e di Tutela
Agli Organi d’Informazione

L’ANGELO DI VITAVELLO E LE CHIESE RURALI AFFRESCATE DELLE TERRE DEL TERREMOTO.
RINNOVATO IMPEGNO DELLA SEZIONE DI ITALIA NOSTRA PER IL RECUPERO DELLA CHIESA E PER LA SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DELLE CHIESE RURALI AFFRESCATE DELLE TERRE DEL TERREMOTO.


LAngelo_di_Vitavello_tutto- prima e dopo il terremoto
LAngelo di Vitavello2 - Rinnovato limpegno di Italia NostraIl cataclisma che si è abbattuto con inaudita violenza sulle aree montane del Centro Italia, oltre ad arrecare danni gravissimi al tessuto residenziale dei tanti borghi e delle piccole frazioni presenti nel territorio con effetti sovente irrimediabili sulla incolumità degli stessi abitanti, ha inferto delle ferite, spesso mortali, alla integrità delle tante preziose testimonianze di fede religiosa e di pietà popolare che nobilitavano, in una maniera insospettabile, l’immagine anche di angoli periferici e talvolta quasi inaccessibili.
Un universo prezioso e quasi unico e una presenza pervasiva di edifici, talvolta piccoli ed anonimi, che custodivano sulle pareti interne una quantità impressionante di affreschi, che le comunità avevano commissionato agli artisti vaganti abruzzesi, umbri, laziali e marchigiani, che offrivano il loro servizio probabilmente accontentandosi di esigui compensi.
Un panorama di arte minore, forse, ma certamente unico e fondamentale per la conoscenza e la storia del territorio, di cui la violenza degli eventi sismici LAngelo di Vitavello4 - Rinnovato limpegno di Italia Nostrapotrebbe seriamente determinare la sostanziale scomparsa.
Provvidenziale è stato, quindi, l’impegno della Sezione di Italia Nostra per l’avvio della raccolta fondi nazionale per il recupero e restauro della Chiesa di Vitavello, dedicata San Michele Arcangelo, di cui quasi nessuno conosceva l’esistenza. Il poco denaro raccolto ha consentito, prima che il terremoto colpisse la zona, di consolidare in parte gli affreschi sulla parete, sicché quando si sono verificate le scosse più forti, gli affreschi sono rimasti ben attaccati alle pareti.
Dopo le scosse di terremoto le condizioni di degrado dell’ edificio si sono aggravate ulteriormente rendendo possibile il suo collasso definitivo. Ma proprio l’impegno della Sezione che ha motivato e supportato il parroco, Don Andrea Tanchi, gravato dall’impegno verso i suoi parrocchiani colpiti dal sisma e dall’enorme responsabilità per le tante chiese appartenenti alla parrocchia dei Santi Cosma e Damiano di Mozzano, ha consentito che si provvedesse a mettere in sicurezza questo monumento, ubicato in una zona isolata, a cui difficilmente si sarebbe dedicato un minimo di attenzione. Il salvataggio dell’edificio è incominciato con un primo intervento dei vigili del fuoco e, poi, con la messa in sicurezza vera e propria delle mura e il consolidamento degli interni, operazione preliminare al restauro totale degli affreschi. Inoltre, ad oggi, questa fase ha riservato un’entusiasmante sorpresa con la scoperta al di sotto dell’ultimo intonaco di altri affreschi.
Possiamo dire che si è verificato un proprio e vero miracolo, reso possibile forse dalla potente protezione dell’Arcangelo Michele, ma favorito indubbiamente dalla luce accesa sul monumento dalla Sezione di Italia Nostra.
Si tratta ora di completare l’opera per arrivare al completo recupero e restauro della Chiesa e dei preziosi affreschi onde restituire alla piccola comunità e al territorio questa espressione commovente di fede, di pietà popolare, di arte, di civiltà.
L’impegno della Sezione proseguirà sino al conseguimento di questo ambizioso obiettivo, fantastico ed entusiasmante, proseguendo la raccolta dei fondi in tutta Italia, impegno che deve riguardare, peraltro, la salvaguardia di tutto il prezioso universo delle tante chiese rurali diffuse su tutto il territorio colpito dai devastanti eventi sismici, che come nella chiesa di Vitavello, custodiscono o, in certi casi, purtroppo custodivano, analoghe testimonianze di fede, pietà popolare, arte, civiltà.
Questo è quanto è stato detto e promesso nel corso dell’importante Incontro di Italia Nostra tenutosi nei locali della Libreria Rinascita venerdì 2 febbraio, dai relatori partecipanti all’incontro: da Luisa Danieli, prima promotrice del recupero della Chiesa; alla Prof.ssa Enrica Pieragostini della facoltà di Architettura; all’ing Massimo Tonelli, che ha elaborato il progetto di recupero della chiesa e ha sollecitato insistentemente la Protezione Civile per la sua messa in sicurezza; al restauratore Rino Angelini che ha incominciato il restauro degli affreschi e già completato quello del Paliotto del 1564; al prof. Giuliano Cipollini, che ha illustrato il fascino delle testimonianze di civiltà di Mozzano, nel cui territorio,è ubicata la Chiesa di Vitavello; al parroco don Andrea Tanchi, che pur a fronte del numero enorme di chiese cui deve dedicare la sua cura, oltre 24, non ha mai dimenticato o lasciato nell’oblio l’attenzione filiale per quella di Vitavello e per la piccola comunità che è legata profondamente alla presenza di questo edificio e alla devozione per l’Arcangelo Michele; al Prof. Gabriele Vecchioni che ha incantato l’uditorio con la commovente illustrazione del fascino delle chiese rurali affrescate del territorio e della loro condizione attuale rispetto a quella antecedente il verificarsi degli eventi sismici; a Gaetano Rinaldi, che, nella qualità di Presidente della Sezione di Italia Nostra, ha assicurato la prosecuzione dell’impegno per il recupero completo della Chiesa di Vitavello, in vista dell’inserimento di questo monumento nei percorsi del Parco Culturale ed Ambientale delle Terre del Tartufo, individuato come uno dei dieci moduli del più complesso progetto del Distretto delle Testimonianze di Civiltà delle Terre della Primavera Sacra e della Riviera delle Palme, che mira alla valorizzazione sistemica di tutte le risorse del territorio e per la cui realizzazione da tempo la Sezione elabora concrete e complesse proposte.
Non ultima è la speranza della Sezione che si possa aspirare all’inserimento di “ tutto l’universo di chiese e pievi affrescate delle Terre colpite dagli eventi sismici” nella Lista dei Beni Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, nella convinzione della presenza di almeno due dei criteri che l’Unesco richiede per la concessione di questo ambito riconoscimento e cioè:
- Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa;
- Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, rappresentativo di una cultura o dell’interazione con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto vulnerabile per effetto di trasformazioni irreversibili.
Tutto ciò anche al fine di creare le condizioni per una più efficace valorizzazione e tutela di questo immenso patrimonio ed evitare che il tutto scompaia nell’oblio e nella dimenticanza.

Il Presidente della Sezione
(Prof.Gaetano Rinaldi)
--

Scrittori a scuola - Antonio Sofia alla Rinascita

rinascita-antonio sofiaASCOLI PICENO: Lunedì 5 Marzo dalle ore 16.30 alla libreria RINASCITA si terrà un nuovo incontro del ciclo Scrittori a Scuola. I ragazzi dell’ITS Mazzocchi presenteranno il libro “E poi fece irruzione il cielo” di Antonio Sofia. Il romanzo ci racconta la storia di una giovane di fronte alla più importante avventura della vita: quella della crescita e del passaggio all’età adulta.

Nuovo incontro del progetto di Scrittori a scuola.
I ragazzi del Mazzocchi presentano Antonio Sofia e il suo ultimo libro "E poi fece irruzione il cielo"
L'incontro sarà l'occasione per riflettere sul tema dell'adolescenza, periodo di trasformazione e di crescita.
L'autore incontrerà i ragazzi anche il giorno dopo, il 6 marzo dalle ore 10.30 presso l'Auditorium della Gioventù.

IL LIBRO:
Sara frequenta l’ultimo anno del liceo artistico a Pistoia. La sua vita sembra chiusa in una noiosa routine, finché il tetto della scuola cede alla pressione delle piogge autunnali. L’irruzione del cielo è una scossa che non può ignorare e la ragazza mette tutto in discussione. Davanti a lei scorrono le facce smarrite degli adulti: i suoi genitori in perenne conflitto, gli insegnanti che non comprendono. I coetanei, i social network e i giochi di ruolo, l’immaginario dei manga e delle serie tv, l’accettazione del corpo, i terremoti e il terrorismo: sono gli altri tasselli che compongono lo scenario in cui Sara dovrà fare le sue scelte e reagire allo svelamento di un terribile segreto. Per una settimana e un giorno, il mondo dentro di lei cambierà o sarà lei a cambiare il mondo.

L’autore:

Antonio Sofia è nato a Bari e vive a Pistoia. Laureato in Lettere Moderne, è ricercatore a Firenze presso l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa. Si occupa di internet studies, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, sociologia dell’educazione. Ha pubblicato nel 2011 il romanzo Il mare di spalle (Autodafé Edizioni).

Esce il nuovo libro della scrittrice ascolana Giorgia Spurio

 

giorgia spurioSi tratta del libro di fiabe “I Bambini Ciliegio e altre storie” (Macabor Editore, 2018).
"I Bambini Ciliegio e altre storie” raccoglie cinque storie con protagonisti i bambini.
Funghi, rose, bimbi hanno qui una loro vita fiabesca e rendono ancora più magica la bellezza di una natura straordinariamente viva. E poi c'è tanto altro ancora da scoprire.
È un libro ideale per piccoli e grandi, da leggere insieme per riflettere sull'infanzia, la magia, la natura, l'ecologia, il bullismo, i sogni, la famiglia, l'amicizia, le diversità.
L’età di lettura è dai 7 anni.
Le storie sono così distinte: una storia dal Bosco, una storia di Fate, una storia dal Passato, una storia di Oggi, una storia di un Dolore e di una Rinascita.
Ad arricchire il libro ci sono i disegni dell’illustratrice ascolana Federica Orsetti.

Scheda libro “I Bambini Ciliegio e altre storie”:
http://www.macaboreditore.it/home/index.php/hikashop-menu-for-products-listing/product/39-i-bambini-ciliegio-e-altre-storie


L’autrice
Giorgia Spurio è nata il 21 dicembre 1986 ad Ascoli Piceno, laureata in Lettere presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino. È musicista. Lavora nel sociale come educatrice. Insegna musica nelle scuole primarie e d’infanzia. È vicepresidente della Cooperativa Sociale Il Melograno. Collabora con le ACLI, ideando e lavorando per progetti di educazione civica destinati ai ragazzi delle scuole. Ha pubblicato libri di poesia vincendo a prestigiosi premi letterari, tra cui “Quando l’Est mi rubò gli occhi”, “Dove bussa il mare” e “Le ninne nanne degli Šar”.
Nel 2017 pubblica il romanzo “L’inverno in giardino” 

 

giorgia spurio 002(Edizioni Montag) e il libro di poesie “L’orecchio delle dèe” (Macabor Editore). Vince il Premio InediTO – Colline di Torino per la narrativa ed è premiata al Salone del Libro di Torino. Nel 2018 esce il libro di fiabe “I Bambini Ciliegio e altre storie” (Macabor Editore).
FB: https://www.facebook.com/GiorgiaSpurioScrittrice/
Twitter: https://twitter.com/SpurioGiorgia

Etienne Mbappe & The Prophets al Cotton jazz Club

 

cottonclub

 

Etienne Mbappe & The Prophets al Cotton jazz Club Ascoli 2 MARZO 2018

Evento special nella stagione del Cotton, imperdibile occasione per gli amanti della musica: concerto + clinic di basso elettrico con una stella assoluta della musica internazionale.
Venerdì 2 marzo il concerto, sabato 3 la clinic al Cotton Jazz Club Ascoli, sul palco del Cotton Lab.
L'ultimo lavoro diel bassista Etienne Mbappé è un divertente mix di sensibilità jazz, africane, funk e rock, con molte incursioni nei suoni e nei ritmi dei souk maghrebini. Il groove, che emana e caratterizza tutta la scena, è una componente cruciale del modo di suonare di Mbappé. Con il suo tono ricco e un'infallibile inclinazione per la melodia, Etienne Mbappé arricchisce ogni contesto musicale co una grazia, un’umanità e un calore che trascendono i generi musicali, i confini e i linguaggi.
La sua storia lo ha visto membro della formazione di John McLaughlin 4th Dimension and the Ringers (con Jimmy Herring, Wayne Krantz, Michael Landau, e Gary Novak), oltre che essere stato al fianco di Joe Zawinul, Manu Dibango, Robben Ford, Salif Keita, Ray Charles, Steps Ahead, e del sassofonista Bill Evans.
Il concerto è venerdì 2 marzo ore 21.45, sul palco del Cotton Lab, ingresso 20 euro per chi non è socio del Cotton Jazz Club Ascoli.
Il giorno dopo, sabato 4 marzo dalle 9,30 alle 13 ci sarà la clinic basso/batteria con Etienne Mbappè e Nicholas Viccaro, sempre al cotton lab.
Il costo della clinic è di €25 – Clinic + concerto € 35.
Etienne Mbappè - el. bass
Christophe Cravero - piano, keys
Anthony Jambon - guitar
Clément Janinet - violin
Arno de Casanove - trumpet
Hervé Gourdikian - sax
Nicholas Viccaro - drum

Il palco è quello del Cotton Lab (Via del Commercio, Zona Industriale Marino del Tronto - venendo da Ascoli, 2 km dopo l'Oasi sulla destra – http://www.cottonlab.it/), si inizia alle 21.45.

Il posto a sedere per il concerto non si può prenotare, si raccomanda quindi di arrivare con un po’ di anticipo.

Per la cena invece (20 euro bevande escluse) la prenotazione è obbligatoria al numero: 3208007283
Per informazioni sul concerto: +39.331.3242057 –– Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -- www.cottonjazzclub.it

I prossimi appuntamenti del Cotton Jazz Club Ascoli:
• MARCOTULLI/TOMMASO/PATERNESI TRIO
AROUND GERSHWIN - 26 GENNAIO 2018
• ETIENNE MBAPPE' & THE PROPHETS
2 MARZO 2018
• FRANCESCONI/AVANZOLINI QUARTET
9 MARZO 2018
• MAURIZIO ROLLI'S CALIFORNIA DREAM BAND
23 MARZO 2018
• THE GOLDEN CIRCLE
06 APRILE 2018
• TOM HARRELL QUARTET
MOVING PICTURE - 21 APRILE 2018

Tutte le informazioni su www.cottonjazzclub.it

Tutti i concerti si svolgono al
COTTON LAB Via del Commercio, Zona Industriale Marino del Tronto (venendo da Ascoli, 2 km dopo l'Oasi sulla destra) - http://www.cottonlab.it/
Per informazioni: +39.331.3242057 –– Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -- www.cottonjazzclub.it

Le imprese incontrano i candidati locali

Tavola Rotonda Candidati Politiche 2018Mercoledì 28 febbraio 2018 presso la Sala della Ragione di Ascoli Piceno (Palazzo dei Capitani), la Confartigianato di Ascoli Piceno e Fermo organizza una tavola rotonda con i candidati alla Camera dei Deputati nelle elezioni politiche del prossimo 4 marzo (collegio uninominale) dal titolo: “QUALI PROGRAMMI PER IL TESSUTO ECONOMICO DEL PAESE?”.

Si tratterà di un confronto che prenderà avvio alle ore 18.00 nel quale ciascun candidato potrà illustrare progetti e programmi, in funzione del tessuto economico del Paese, soprattutto puntando l’attenzione alle Micro, Piccole e Medie Imprese.

Tra gli argomenti al centro del confronto: pressione fiscale, accesso al credito, crescita e competitività, lavoro e formazione, Impresa 4.0 e digitale. Inoltre, considerando il contesto locale, saranno chieste soluzioni concretamente percorribili in tema di ricostruzione post-sisma, miglioramento e maggiore impulso alle procedure.

A svolgere il ruolo di moderatore della tavola rotonda sarà Roberto Fiaccarini, capo servizio del Resto del carlino di Ascoli Piceno.

"E' nostra intenzione - riferisce la presidente della Confartigianato AP-FM, Natascia Troli, ideatrice dell'iniziativa - garantire ai candidati che risponderanno al nostro invito uno spazio neutro, uguale per tutti, per fornire un fattivo contributo di idee alla presenza delle nostre imprese che si attendono molto dalla politica affinché la macchina pubblica si rimetta finalmente in moto per stare al passo con i ritmi lavorativi odierni, migliorando efficienza e trasparenza al servizio di tutti i cittadini." Maggiori informazioni nel sito della Confartigianato AP-FM: www.apfm.it

Segreteria organizzativa:

tel. +390736336402 (anche Whattsapp)

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il sito utilizza solo cookie tecnici e cookie di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori info, anche in ordine alla disattivazione, consulta l'informativa completa Consulta l'informativa