braciere sapori bis

Montegiberto

montegiberto 

     Sorge su una collina, tra le valli dell'Ete e dell'Aso.

     Già abitata dai Piceni e dai Romani, si ritiene che origini dall'XI secolo. Possedimento farfense, nel XVIII secolo, passa sotto il dominio di Fermo, seguendone le sorti. Nel 1860 viene annessa al Regno d'Italia.

     Da vedere: Palazzo Comunale (Sala delle Volte); chiesa parrocchiale di S. Nicolò (Via Crucis del XVII sec. ed altre tele preziose); chiesa di S. Giovanni Battista (1771); Santuario S. Maria delle Grazie (scultura marmorea di Madonna con Bambino; dipinti ad olio). In ogni chiesa si trova un organo di valore storico, di artigiani importanti: Gaetano Callido, Angelo Morettini, Vincenzo Paci.

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Altrohost

Il sito utilizza solo cookie tecnici e cookie di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori info, anche in ordine alla disattivazione, consulta l'informativa completa Consulta l'informativa