Falerone

falerone     Quello di Falerone è stato, in tempi antichi, un territorio molto conteso, poichè posto nella fertile vallata del Tenna.

     Oggetto di invasioni da parte di orde barbariche e longobarde, il paese arriva al XIV secolo, quando si erge a Comune, sottoposto al dominio di Fermo. Successivamente subisce le influenze dello Stato Pontificio.

     Da vedere: il teatro romano; il "Bagno della Regina" (cisterna a tre vani comunicanti); l'anfiteatro. Nel paese attuale, si trova la chiesa di S. Paolino (romanico-gotica); tratti delle mura e resti del torrione del castello; la Loggia dei Mercanti; la chiesa di S. Fortunato, in stile romanico (tela di Vittore Crivelli, modellino della casa di Loreto); Museo Archeologico (pezzi degli scavi della città romana). Poco fuori città, è situata la chiesa rurale di S. Margherita (XIII sec.).

Falerone è nota per la produzione dei cappelli di paglia

 

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Altrohost

Il sito utilizza solo cookie tecnici e cookie di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori info, anche in ordine alla disattivazione, consulta l'informativa completa Consulta l'informativa